Come lavoriamo

Come lavoriamo

18 Marzo, 2019 0 di Alfredo Montalto

Il processo di scrittura delle relazioni viene effettuato con il massimo grado di serietà e completezza, cercando di garantire al lettore più informazioni possibili sul calciatore e il più alto livello di oggettività.

La costruzione del resoconto sul giocatore si articola attraverso diverse fasi:

  1. Scelta del giocatore in questione, in base a conoscenze pregresse, suggerimenti di altri esperti del settore o visione del calciatore stesso.
  2. Osservazione del giocatore in questione, attraverso la visione di ALMENO tre partite (dal vivo o in televisione) in cui ha giocato.
    È importante la scelta della difficoltà dei match in questione: per difficoltà si intende la forza della squadra avversaria e le pressioni createsi sul giocatore per tale particolare partita. Orientativamente, verranno scelte una partita di difficoltà alta, una media e una bassa per comprendere appieno come il giocatore si relazioni a diversi avversari e diverse situazioni. Le partite del giocatore non vengono mai osservate tutte dalla stessa persona, ma il lavoro viene diviso fra i membri dello staff, cercando di garantire il grado più alto possibile di oggettività.
  3. Presa di appunti durante le partite, organizzati dividendo le capacità atletiche e fisiche, le tecnico-tattiche e le comportamentali. Si prediligono match registrati, che permettano di riosservare alcune azioni specifiche del match e di mettere in pausa la partita quando necessario.
  4. Rielaborazione in “bella copia” dei dati presi durante la partita.
  5. Analisi di tutte le relazioni ricevute sul giocatore.
  6. Ricerca online e analisi di possibili video e articoli sul giocatore, che possano proporre informazioni aggiuntive.
  7. Congiungimento di tutte le informazioni ottenute e stesura della relazione come segue.

Nella relazione:

  • Foto
  • Tabella con la “carta d’identità calcistica” del calciatore
  • Momentum: scegliamo soggettivamente il momento di maggiore gloria nazionale/internazionale del giocatore in questione.
  • Caratteristiche fisiche del giocatore.
  • Caratteristiche tecnico-tattiche del giocatore, divise nei sotto-paragrafi “Fase offensiva” e “fase difensiva”, a sua volta divisi in sotto-paragrafi. In caso di portieri, non vi sarà la divisione fra le due fasi di gioco, ma i sotto-paragrafi presenteranno le caratteristiche tecniche, l’abilità nelle uscite e le peculiarità del portiere in questione.
  • Caratteristiche comportamentali.
  • Miglior pregio e peggior difetto del giocatore. La caratteristica positiva che noi abbiamo scelto come la sua più importante e particolare e quella negativa che abbiamo scelto come più incidente sul suo gioco.
  • Le tre domande all’osservatore. Il giocatore osservato viene paragonato a un altro che evidenzi alcune caratteristiche simili, in modo da poter indirizzare il lettore su che tipo di giocatore si tratti. Cerchiamo di comprendere quale potrebbe essere la sua valutazione economica, ovviamente proporzionale al mercato attuale e che può risentire di infiniti fattori. Per concludere, tentiamo di comprendere quali potrebbero essere le sue difficoltà in un campionato di livello più alto.

Il problema delle nostre relazioni? Immortalano il giocatore in un momento preciso, mentre ogni calciatore è in continua evoluzione tecnico/tattica/comportamentale. Sono comunque utili a darne un ritratto, con alcune specifiche che possono inevitabilmente cambiare nel corso dei mesi/anni.