De… Wuilker Faríñez

De… Wuilker Faríñez

18 Marzo, 2019 0 di Alfredo Montalto

Ruolo Portiere
Luogo di nascita Caracas, Venezuela
Data di nascita 15/02/1998
Club Millonarios Fc
Piede Destro
Altezza 1.81
Peso 80 kg


A 7 anni il padre gli regalò il primo balòn. Fin dalle prime partite che giocò, si notò una clamorosa predisposizione al calcio: nei campetti di Caracas, il suo ruolo era attaccante, oltre che portiere. Solo a 14 anni viene convinto a spostarsi definitivamente fra i pali. Un anno dopo, nel 2011, lo prende il Caracas Fc e lo inserisce nella squadra under 14. Il 12 giugno 2013 il Caracas annuncerà il suo spostamento in prima squadra, alla precocissima età di 15 anni. Il primo ottobre del 2014 esordisce in prima squadra, a 16 anni. Viene convocato alla Copa America del 2015, risultando il giocatore più giovane della competizione. Il primo gennaio 2018 viene comprato dai Millonarios, una delle più famose squadre colombiane.

Faríñez ha incantato tutto il Venezuela alle qualificazioni per i Mondiali e ora, durante le partite della Vinotinto, viene applaudito ad ogni intervento. In un paese sbranato da insicurezza e crisi economica, il giovane Faríñez appare ai venezuelani come diamante prezioso per dimenticare, almeno per 90 minuti.


Momentum

📅 29/03/2017, Santiago, Qualificazioni alla Coppa del Mondo, Cile-Venezuela 3-1: Faríñez para un rigore a Sanchez.


Caratteristiche fisiche

Faríñez è un portiere basso prendendo come indice i suoi pari ruolo. Superando di pochi centimetri il metro e ottanta, il ragazzo non sembra avere il phisique du role per diventare un grande interprete del ruolo. E’ molto magro, il che lo fa sembrare ancora più minuto. Copre una porzione piccola della porta a causa del suo fisico snello, che sicuramente può essere ingigantito attraverso opportuni allenamenti.

Nonostante ciò, Faríñez si dimostra prestante fisicamente e atleticamente: spalle larghe, dorsale che raggiunge ottime estensioni con la mano di richiamo e quadricipiti estremamente flessibili ed esplosivi. Forse anche a causa di questa esiguità è agilissimo, realizza parate a terra con facilità disarmante. E’ rapidissimo anche nel rialzarsi dopo un tuffo. Sembra quasi rimbalzare sul terreno.

Non ha ancora subito infortuni nel corso della sua giovane carriera.


Caratteristiche tecnico-tattiche

Qualità tecniche

Farinez è istintivo ai limiti del sovrannaturale, si fida dei propri mezzi e sembra essere in grado di compensare la mancanza di tecnica di base con una reattività non comune. Nell’effettuare la parata non ha ancora una tecnica precisa: cerca preferibilmente lo slancio, ma sa anche muoversi con i piedi e fare i passettini che gli permettono di trovarsi nella migliore posizione per parare il pallone.  

Quando corregge con “colpi di reni” straordinari i propri posizionamenti errati, Farinez non è in grado di garantire respinte corrette dal punto di vista stilistico. Sembra che si limiti a ricacciar via il pallone, spesso rigettandolo nei pressi dei piedi degli attaccanti avversari.

Uscite

Anche le sue uscite alte lasciano a desiderare: si lancia a corpo morto, con il serio rischio di perder la palla, senza mai far salire il ginocchio a protezione. Deve ancora imparare ad utilizzare bene i pugni, spesso quando va in aria smanaccia la palla creando situazioni impreviste.

Farinez abusa della sua esuberanza fisica quando interviene sui cross alti, lanciandosi sugli avversari ai limiti dello sfondamento rugbistico.

Nelle uscite basse s’ispira alla scuola tedesca con il posizionamento a croce di busto e braccia, volto a coprire al meglio lo specchio, ma non rimane quasi mai con i piedi poggiati a terra, anzi, predilige poggiarsi sulle ginocchia. Farinez usa il fisico come un nuotatore di pallanuoto: fa scomparire le gambe e si erge maestosamente con il busto.

Durante la partita ha piena consapevolezza delle situazioni di gioco e riesce a prevedere le mosse degli avversari: cancella passaggi/lanci a scavalcare la difesa, grazie ad uscite improvvise.

Peculiarità

Farinez ha un istinto raro da trovare nei portieri così giovani, che gli consente di avere un timing pressoché perfetto per intervenire sulla palla nel compiere la parata. La sua esplosività, combinata con un uso delle gambe simile alle molle di un flipper, gli consente di arrivare a terra con una velocità e una facilità degne di nota. L’istinto spesso lo porta ad abbozzare interventi che appaiono grossolani, quasi da salvataggi del beach volley, ma lo rendono caratteristico ed efficace.

Utilizza spesso le gambe per effettuare le parate, non solo su tiri rasoterra, ma anche su palle a mezza altezza.

Sui rilanci si dimostra molto preciso e spesso li usa come arma per creare pericolosi cambi di fronte.

Ottima predisposizione per quanto riguarda i calci di rigore: si può permettere di restare in piedi fino all’ultimo, aspettando il tocco del pallone del rigorista. Grazie alla sua atleticità e ai suoi riflessi, riesce spesso ad intercettare il tiro lanciandosi su uno dei due lati.


Caratteristiche comportamentali

Farinez è dotato di grande personalità: comanda molto bene la sua area e si muove con sicurezza e disinvoltura all’interno di essa. Dà ordini ai compagni nelle partite del Venezuela, azzarda uscite rischiose, ma temerarie ed è titolare a 20 anni in un ruolo delicato come il portiere. Esibisce anche una grande umiltà nel modo di approcciarsi alle partite, non dando mai nessun intervento per scontato.


Migliore pregio e peggior difetto

✅ L’istinto felino, che lo porta a compiere interventi prodigiosi e che, in alcune partite, lo rende insuperabile, è la sua maggiore qualità.

❌ La mancanza di tecnica, sia per quanto riguarda le uscite sia per le parate, è il suo difetto più evidente.




Le 3 domande all’osservatore…

Che giocatore ricorda?

Per struttura fisica, mancanze tecniche, reattività e destrezza nell’utilizzo dei piedi ricorda molto Claudio Bravo.

Quale potrebbe essere la sua valutazione economica (tenendo conto delle quotazioni di mercato odierne)?

7-8 milioni, considerato il campionato in cui gioca e le sue attuali carenze tecniche.

Nei maggiori campionati europei che problemi potrebbe avere?

È tecnicamente immaturo e difficilmente, nel calcio europeo, vengono perdonati errori tecnici ai portieri.