De… Victor Osimhen

De… Victor Osimhen

27 Novembre, 2019 0 di Alfredo Montalto

Livello: 8.5

RuoloPunta centrale
Luogo di nascitaLagos, Nigeria
Data di nascita29/12/1998
ClubLille
PiedeDestro
Altezza1.85
Peso78 kg



Momentum

📅  05/11/2019, Valencia, Champions League, Valencia – Lille 4-1: Il grandissimo gol contro il Valencia – il secondo di Osimhen in Champions – mette in luce tutte le sue migliori qualità. 

Caratteristiche fisiche

  • Corporatura: Baricentro alto con gambe particolarmente lunghe, spalle di larghezza media.
  • Fisico: Osimhen è molto snello, con braccia e gambe sottili. Nonostante un fisico poco strutturato, è difficile da spostare ed è sempre un cliente arcigno per i difensori. 
  • Velocità: Agile, rapido e veloce. Osimhen possiede una velocità esorbitante, sia sui 10 sia sui 50 metri. 
  • Capacità coordinative e utilizzo del corpo: Non coordinatissimo, ma nonostante ciò riesce ad essere tremendamente efficace. Usa il corpo benissimo, diventando un dramma per qualsiasi difensore grazie al modo in cui protegge la palla e si fa spazio.
  • Infortuni: Nella stagione 2016/17 ha subito la rottura del menisco, rimanendo indisponibile per 6 mesi. Al termine della stagione 2017/18, invece, un grave infortunio alla spalla lo lasciò fuori dai campi per circa 4 mesi.

Caratteristiche tecnico/tattiche

Fase offensiva

Capacità tecniche

Qualità tecniche: Di buon livello, ma non straordinarie. Gestisce tendenzialmente bene il pallone fra i piedi, ma senza particolare eleganza e naturalezza. Questo lo porta, a volte, a essere un po’ confusionario.

Piede debole: Utilizza prevalentemente il destro, ma si disimpegna bene anche di mancino quando serve, soprattutto quando calcia in porta.

Ricezione: Buone qualità in ricezione, riesce a controllare anche palloni complicati e lunghi grazie alla sua ottima distensione di gambe. Resta un giocatore nella media tecnicamente, che può quindi incorrere in errori.

Passaggi/lanci: Non fa quasi mai lanci, mentre è un giocatore nella media per la qualità di passaggi che effettua.

Dribbling: Non ha i movimenti di corpo o le abilità tecniche per dribblare un avversario da fermo. In corsa, invece, può essere pericolosissimo nell’1vs1, perché può usare l’atletismo di cui è evidentemente provvisto.

Comportamento tattico

Ruolo: Prima punta con la capacità e la voglia di fare reparto da solo quando serve. 

Movimenti: Bravo sia nei movimenti in profondità sia a venire incontro ai compagni. Grazie alla sua incredibile velocità, quando attacca la linea difensiva può essere spesso letale. Resta quasi sempre in posizione centrale quando effettua scarichi per i compagni, mentre ha la libertà di allargarsi soprattutto in ripartenza. Ogni lancio lungo dalla difesa nella sua zona di competenza può diventare un pericolo.

Visione di gioco: Gioca bene con la squadra, dimostrando una buona capacità cognitiva. In alcune partite è più confusionario, sbagliando delle scelte ovvie.

Key pass: Difficilmente ne effettua, anche per il ruolo. Non ha particolare creatività.

Peculiarità

– Grandissime capacità balistiche, calcia benissimo, potente e preciso, dalla corta e media distanza.

– Freddo sotto-porta, ha il gol nel sangue. Lo dimostra anche la continuità con cui gonfia la rete.

– Fortissimo di testa, con tempismo ed elevazione di livello altissimo.

– Rapidissimo e attentissimo in area di rigore, abile nel girarsi velocissimamente in un fazzoletto.

Fase difensiva

Comportamento tattico

Posizione: In pressione sui due centrali e sul play che si abbassa, si rende sempre utile lavorando sul portatore di palla.

Ripiegamenti: Lotta contro tutto e tutti ed è molto attivo in pressione. Osimhen rincorre continuamente gli avversari ed è davvero instancabile nel suo apporto.

Calci piazzati: Va a saltare in area sui calci piazzati difensivi.

Peculiarità

– Sui colpi di testa, è sempre difficile da battere per chiunque.

– Fisicamente riesce a gestire benissimo i difensori. Si porta a casa molti falli e recupera palloni importanti.


Caratteristiche cognitive/comportamentali

  • Comportamento: Molto “lamentoso” con l’arbitro, non accetta quasi nessuna decisione arbitrale. Parla sempre in campo, spesso con se stesso, evidenziando attraverso il linguaggio del corpo il fastidio che prova quando fa degli errori. Non prende molte ammonizioni generalmente, ma quando lo stuzzicano sembra cadere facilmente nelle provocazioni.
  • Continuità: Difficilmente esce completamente dalla partita, resta sempre utile nel lavoro che svolge e pronto a sfruttare ogni occasione che gli si crei.

Miglior pregio e peggior difetto

✅  La cattiveria (positiva) con cui gioca e cerca il gol.

❌ Le qualità tecniche non eccelse. 




Le 3 domande all’osservatore…

Che giocatore ricorda?

Impossibile non notare la somiglianza fisica e atletica con Pépé, nonostante Osimhen ricordi molto Immobile per doti tecniche e modo di giocare. Difficile, però, trovare un giocatore che lo rispecchi completamente.

Quale potrebbe essere la sua valutazione economica (tenendo conto delle quotazioni di mercato odierne)?

Se mantenesse questa continuità, difficilmente lo si potrebbe portare via da Lilla per meno di 40 milioni.

In un top club che problemi potrebbe avere?

Sicuramente  i limiti tecnici sono un handicap, insieme con le difficoltà che incontra quando si gioca in spazi stretti. La personalità e cattiveria, tuttavia, lo rendono una scommessa sensata per una grande squadra.